Le unità di rilevazione

I censimenti delle attività produttive del 1971 e 1981 utilizzano due unità di rilevazione: l’impresa e l’unità locale. Nel censimento del 1991 se ne aggiunge una terza, l’istituzione, definita organicamente per la prima volta in tale occasione, sebbene già con il censimento precedente fu rilevato l’universo di riferimento (il mondo dell’Amministrazione pubblica e delle istituzioni sociali private o non profit). Nel censimento del 1996 l’unità di rilevazione è l’impresa, e l’unità locale è soltanto unità di osservazione in quanto rilevata attraverso l’impresa stessa che fornisce informazioni su tutte le unità locali gestite (Prospetto 1). Nel censimento del 2001 l'unità di rilevazione è l'unità locale, cioè il luogo fisico in cui le unità giuridico-economiche esercitano una o più attività economiche.  

La definizione di impresa è rimasta sostanzialmente identica nei censimenti dal 1971 al 2001. Così come definita nei vari censimenti, essa comprende l’organizzazione di attività economiche, svolte con carattere professionale, facente capo al concetto generale di "imprenditore", il quale può essere una persona fisica (artigiani o liberi professionisti costituiti in imprese individuali) o una persona giuridica (società legalmente costituite quali società di persone o di capitali, ma anche cooperative, consorzi, ecc.). Inoltre, sono assimilati ad imprese e quindi regolarmente censiti, gli enti pubblici con finalità economiche, ossia quelli che, in generale, svolgono servizi di pubblica utilità e che, pur appartenenti allo Stato (direttamente o indirettamente, tenendo conto delle modificazioni giuridiche e organizzative che l’apparato pubblico ha registrato nei decenni in esame), si collocano a tutti gli effetti "sul mercato"; si pensi all’Amministrazione delle poste, alla Banca d’Italia, alle Ferrovie dello Stato e a tutte le Gestioni Commissariali Governative, alle imprese municipalizzate, provincializzate e regionalizzate, ecc. (Prospetto 2). Nel corso degli anni novanta, a seguito di una serie di ristrutturazioni economiche e legislative, gran parte delle tipologie di imprese suddette si sono trasformate anche sul piano giuridico, divenendo a tutti gli effetti delle società di capitali.


 

Prospetto 1 - Aspetti tecnici dei censimenti delle attività produttive dal 1971 al 1996
 
1971
1981
1991
1996
2001
Unità di rilevazione
impresa
x
x
x
x
istituzione
-
-
x
-
unità locale
x
x
x
-
x
Questionario
unico
x
x
-
x
x
due o più
-
-
3 tipi
-

 

Prospetto 2 - Tipologie di unità di rilevazione dei censimenti delle attività produttive dal 1971 al 1991
 
TIPOLOGIE DI UNITA’ DI RILEVAZIONE
1971
1981
1991
1996
2001
Imprese pubbliche (aziende speciali, Enti Pubblici Economici)
x
x
x
x
x
Imprese artigiane
x
x
x
x
x
Imprese stagionali, anche quelle chiuse alla data di esecuzione dell’indagine
x
x
x
x
x
Gestioni Commissariali Governative
x
x
x
x
x
Commercio ambulante
x
x
x
x
x
Lavoratori autonomi
x
x
x
x
x
Consorzi e cooperative
x
x
x
x
x
Imprese inattive
x
x
x
x
x
Istituzioni pubbliche
-
x
x
-
x
Istituzioni sociali private (associazioni riconosciute e non e fondazioni)
-
x
x
-
x
Sedi legali
-
-
-
-
-
Aziende agricole
-
-
-
-
-