Piano di pubblicazione e diffusione

Al fine di tener conto delle esigenze informative dell’utenza, l’Istat ha sviluppato, da alcuni anni,  una strategia di diffusione dei dati censuari fondata su due aspetti qualificanti: la creazione di una banca dati dalla quale l’utenza può estrarre l’informazione desiderata e la moltiplicazione dei punti di accesso a tale banca dati, dislocati sul territorio nazionale, presso gli Uffici regionali dell’Istat ubicati in ogni capoluogo di regione.

Inoltre, è prevista la tradizionale serie dei fascicoli a stampa (fascicolo nazionale e fascicoli provinciali e regionali) comprendente una selezione di tavole, che sono anche riprodotte su CDROM, fino ad un dettaglio comunale.

La presente banca dati in consultazione rappresenta il vero fulcro dell’intero piano di pubblicazione e diffusione. L’informazione immediatamente elaborabile è di grande portata, consentendo profondità di analisi settoriali, dimensionali e territoriali che nei precedenti censimenti era consentita solo tramite richiesta di elaborazioni specifiche a cura dell’Istat.

Il piano editoriale complessivo è elencato nel seguito.

Atti del censimento: l’impianto normativo, metodologico e organizzativo

Nel volume sono riportati gli aspetti fondamentali di progettazione, organizzazione e tecnica d’indagine. E’ presente una parte di riferimenti normativi particolarmente utile ai fini di una ricostruzione completa dell’impostazione del censimento.

Banca dati

La banca dati contiene i dati censuari elementari opportunamente aggregati. Da tale archivio di base è possibile estrarre le variabili così come richieste dall’utenza e fornire l’informazione in visualizzazione, in formato tabellare o in formato file. Questi ultimi due formati di output rappresentano, a tutti gli effetti, ulteriore diffusione di dati censuari. In tale banca dati sarà possibile costruire incroci di tutte le informazioni desumibili dal questionario di censimento ad un livello tale da garantire la tutela del segreto statistico. E’ possibile predisporre dati disaggregati a livello provinciale o comunale: in particolare, è possibile realizzare e diffondere dati comunali per attività economica, classe di addetti o forma giuridica.

Caratteristiche strutturali delle imprese e delle unità locali

Fascicolo nazionale; fascicoli provinciali (103) ; fascicoli regionali (20)

I volumi contengono una dettagliata analisi territoriale dei dati relativi alle principali caratteristiche strutturali economiche (attività economica, addetti, natura giuridica, diffusione territoriale, ecc.) delle imprese e delle unita locali.